• Ingrandisci carattere
  • Dimensione predefinita
  • Riduci carattere
Home gli Articoli Gestione e normale operatività Messaggi spostati in Posta indesiderata: chi è stato?

Messaggi spostati in Posta indesiderata: chi è stato?

E-mail Stampa

In tutte le ultime versioni di Outlook è presente un motore che individua messaggi sospetti e li sposta in una speciale cartella chiamata "Posta indesiderata". In alcuni casi lo stesso meccanismo viene implementato da componenti aggiuntivi di terze parti, e nessuno vieta all'utente di spostare manualmente dei messaggi in questa cartella di propria iniziativa.

E' possibile capire chi ha effettuato questo spostamento? E' stato Outlook oppure qualche altro programma?

A partire da Outlook 2007 SP2 qualche dettaglio in più è disponibile ed è mostrato attraverso la Barra delle informazioni.

Ci sono casi in cui Outlook non segnala nulla, ed il questi casi l'informazione non è disponibile. In altri casi Outlook non conosce il programma specifico ma è almeno in grado di segnalare che non è stato il suo motore interno (potrebbe essere stato un filtro anti-spam installato dal vostro antivirus, oppure una regola creata appositamente, ecc.). Si tratta comunque di un primo livello di informazione, utile in qualche caso. Vediamo le principali casistiche.

 

Outlook ha marcato il messaggio come posta indesiderata.

In questo caso la Barra delle informazioni presenterà una dicitura simile a questa:

Se il mittente del messaggio è un utente valido e si vuole evitare in futuro che Outlook ne marchi i messaggi come sospetti basta aggiungerlo nell'elenco dei Mittenti Attendibili.

  

Non è stato outlook a marcare il messaggio come posta indesiderata.

In questo caso la Barra delle informazioni presenterà una dicitura simile a questa:

Aggiungere l'indirizzo del mittente tra quelli attendibili in Outlook non è sufficiente a garantire che in futuro i suoi messaggi non vengano considerati ancora come sospetti. La marcatura dipende infatti da un programma differente da Outlook e bisogna quindi individuarlo e configurarlo opportunamente. Potrebbe trattarsi di un componente aggiuntivo di terze parti installato in Outlook, da un programma esterno (un antispam per esempio), o da una Regola presente in Outlook (controllare quindi le regole inserite nel programma).

  

Outlook non ha informazioni

In questo caso la Barra delle informazioni presenterà una dicitura simile a questa:

Se il messaggio è stato spostato prima di essere scaricato su Outlook, per esempio da un filtro lato server, la Barra delle informazioni non riporta alcun dettaglio relativo a chi abbia fatto lo spostamento. Analoga situazione anche nel caso in cui un utente abbia spostato il messaggio nella cartella di Posta indesiderata dopo il suo scaricamento in Outlook, manualmente o tramite esecuzione manuale di una Regola. Nell'esempio riportato qui sopra il messaggio è stato trascinato manualmente dalla cartella di posta in arrivo alla cartella di posta indesiderata. La Barra delle informazioni non segnala come nel caso precedente che lo spostamento è stato fatto da altro programma perchè l'azione è avvenuta dopo lo scaricamento del messaggio e non contestualmente.

   


 Alcune parti di questo articolo sono state estratte e tradotte da altra fonte. Potete trovare i riferimenti originali qui:
 

Autore / Author: Slipstick Team
Fonte / Source: Slipstick  (www.slipstick.com)
Titolo / Original title: What Moved a Message to the Junk E-mail Folder?
Link: http://www.slipstick.com/outlook/rules/moved-message-junk-email-folder
Lingua / Language: Inglese / English
Data / Date: 20/09/2014

   Nota: questo articolo è stato tradotto in lingua italiana con il permesso dell'autore.

   Note: this article was translated with author's permission. You can find original one and further updates at link above.

 

Ultimo aggiornamento ( Lunedì 17 Novembre 2014 12:39 )